Presso la centrale di produzione di acqua potabile di Fauglis (Gonars), dal mese di aprile del 2017 è a regime il nuovo impianto di potabilizzazione a biossido di cloro; l’impianto sostituisce il precedente ad ipoclorito di sodio e rappresenta attualmente lo standard più avanzato per il trattamento di grandi volumi d’acqua, è caratterizzato da una maggiore efficacia di potabilizzazione a fronte di un netto miglioramento anche nelle caratteristiche organolettiche dell’acqua. L’installazione e l’avviamento di altri nuovi impianti che prevedono la produzione e l’utilizzo diretto di biossido di cloro avverrà nel corso del 2018 presso le opere di presa dell’acquedotto di Udine (Zompitta – Reana del Rojale, dove sostituirà l’attuale impianto a cloro gassoso) ed ex acquedotto Cornappo (presso la località Ponte Sambo – Taipana).